Mirtilli, una chiave per la lotta alla caduta dei denti

/, News/Mirtilli, una chiave per la lotta alla caduta dei denti

Avete mai sentito parlare dei superfoods? Oggi sul Perfecto Journal parliamo di loro – e, in particolare, di due supercibi della categoria che fanno bene ai denti!

Dopo la lettura di un interessante articolo pubblicato su dentalhealth.org, autorevole portale sulla salute dentale, abbiamo deciso di dedicare qualche riga a questi fantastici alimenti.

 

Biologi nutrizionisti e ricercatori medici hanno scoperto che le sostanze nutritive presenti in cranberry e mirtilli possono aiutare tantissimo i denti a rimanere in salute, proteggendoli da batteri aggressivi e rischio carie. Questi elementi naturali, conosciuti come polifenoli, combattono i batteri pericolosi che si depositano nella bocca. Lo studio supporta precedenti ricerche, suggerendo la buona abitudine di consumare questi frutti per prevenire patologie dentali fastidiose e costose da affrontare. Oltre a proteggere i denti, i polifenoli aiutano a prevenire anche la placca e i disturbi gengivali.

Il dottor Carter, chief executive della Oral Health Foundation, asserisce che i polifenoli siano talmente validi da poter essere utilizzati anche nei prodotti per l’igiene orale. “Le sostanze nutritive e le fibre della frutta sono fondamentali per la nostra salute e il nostro benessere: aiutano a proteggerci da patologie cardiache e dal cancro, così come da altre malattie. Il cranberry è, in maniera particolare, specialmente indicato per il mantenimento della salute dei denti perché i polifenoli rimangono nella saliva e prolungano la loro azione benefica nella bocca, anche dopo aver ingoiato il frutto”. Il dottore sottolinea anche il fatto che questi estratti naturali siano privi di zucchero e, quindi, “potrebbero essere una componente perfetta per i prodotti utilizzati per curare l’igiene orale. Potrebbero essere sciolti in acqua per creare delle bevande salutari o potrebbero essere utilizzati nelle famose (e amatissime) bibite gassate per limitarne i danni ai denti. I polifenoli potrebbero trovare applicazione anche in materia di prevenzione e controllo: sciacqui con collutorio arricchito dai polifenoli o dentifrici contenenti il prezioso nutriente potrebbero essere la svolta. Le potenzialità di queste sostanze nutritive sono interessantissime e vale la pena testarle, in modo da incuriosire i brand a puntare su prodotti a base di polifenoli per la cura dell’igiene orale”.

I mirtilli, invece, sono tra i superfood più ricchi di antiossidanti, garantiscono un buon apporto di acqua, fibre e nutrienti. Tuttavia, come altri frutti, possono contenere alte percentuali di zucchero naturale. L’assunzione giornaliera raccomandata dai medici non deve superare i 90 grammi per gli adulti. Una porzione di cranberries contiene più di 4g di zuccheri naturali (equivalenti ad un cucchiaio), mentre una di mirtilli ne conta quasi 10. Il dottor Carter aggiunge: “E’ importante ricordare che tutta la frutta contiene zuccheri. Ciò vuol dire che il suo consumo esagerato comporta – come tutte le esagerazioni – problemi alla salute e ai denti. Il mio consiglio è quello di consumare questi frutti la mattina a colazione, oppure dopo cena: ciò limiterà il numero di volte in cui la bocca è esposta allo zucchero e agli acidi”.

 

Avevate mai sentito parlare dei superfood?  Vi piacciono? Fateci sapere cosa ne pensate contattando Dispotech.

2019-03-22T10:27:38+00:00 dentale, News|
SERVE AIUTO ?